martedì, marzo 09, 2010

FESTA DELLE DONNE- GIOVEDI 11 MARZO CONSEGNA ATTESTATI DEI PERCORSI FORMATIVI PER GLI IMMMIGRATI SANNITI


Cittadini come noi

Parente “Gli immigrati sono una benedizione per il nostro Paese”


Benevento- nella struttura del centro regionale G.M. GALANTE nel viale Mellusi, 136 è fissata per giovedì 11 Marzo alle ore 15.30 la consegna degli attestati formativi per il progetto Cittadini come noi, cofinanziato dalla regione Campania dalla ex legge regionale 33/94, settore osservatorio del Mercato del lavoro e dell’Occupazione – Immigrazione, Emigrazione- Servizio Gruppi Etnici.

Grazie al dirigente dello STAP Regione Campania 17/8 dr Ugo Chiavelli, che da anni ha concretizzato con un protocollo d’ intesa con Simposio Immigrati del Sodalizio ACLISTA nel progettare percorsi formativi come Informatica imparando Facebook, l’italiano che mi serve, corsi per cucina e mondo colf (per far conoscere i primi elementi di pronto soccorso) che promuovono un welfer silenzio e di straordinaria Importanza.

Il 23 febbraio 2009 , dichiara Irina Ramanaenka, iniziò il primo modulo formativo, a distanza di un anno circa, sono stati cinque i moduli formativi che si sono alternati per promuovere un inclusione sociale seria per i migranti del Sannio, come il progetto formativo, Non lasciarli in nero, per il progetto Nirva, con il Camper itinerante che ha visto per due mesi in collaborazione con il Comune e la Provincia di Benevento, mediatori culturali per promuovere azioni di cittadinanza.

Abbiamo pensato, conclude Ramanenka- di festeggiare la festa della donna, per ringrazia tutte le nostre socie del Simposio Immigrati ACLI per il lavoro straordinario che da anni svolgono nella famiglie Italiane e la grande attenzione per migliorare le proprie competenze professionali attraverso percorsi formativi. A consegnare le Mimose, offerte dalla Associazione Simposio con attestato formativo ci saranno, gli assessori delle politiche sociali della Provincia Annachiara Palmieri e Luigi Scarinzi del Comune di Benevento, il vicepresidente nazionale usacli Antonio Meola, Angelo Iacoviello presidente Misericordia Benevento, docente dei corsi per mondo colf, il direttore del patronato ACLI Angela, Ciullo, Ugo Chiavelli, Irina Ramanenka, Barbara Ruggiero e Alessia Sabatini, e Angelica Adinolfi Adriano Pastore e il mediatore culturale Roger Sylvestri.

«Basta con l'equazione tra immigrazione e criminalità. afferma il presidente di Simposio Filiberto Parente- La stragrande maggioranza degli stranieri in Italia sono lavoratori onesti, affidabili e indispensabili per il nostro sistema produttivo e sociale. Gli immigrati sono una benedizione per il nostro Paese». «Noi vogliamo raccontare all'Italia un'altra storia dell'immigrazione» «Gli immigrati non sono una disgrazia, né solamente una necessità per le nostre aziende, i nostri campi, le nostre case.

Gli immigrati sono una 'grande risorsa per il cammino dell'umanità' com'ebbe a dirci Papa Benedetto XVI nel Messaggio per la Giornale mondiale del migrante di qualche anno fa». «Il nostro compito - prosegue il presidente del sodalizio delle Acli - è far crescere questa consapevolezza negli italiani e nella classe politica, lavorando per l'integrazione degli stranieri e delle loro famiglie a partire dal riconoscimento dei diritti fondamentali».
Posta un commento