lunedì, settembre 18, 2017

A SANTA SEVERINA LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “EUROPEAN NETWORK FOR SOCIAL INTEGRATION ENTREPRENEURSHIP”




SANTA SEVERINA\ aise\ - Programmato per il giorno martedì 19 settembre, alle ore 9.00, presso ilCastello Normanno (Salone dell’Incannicciata) di Santa Severina, in provincia di Crotone, il workshop nazionale di presentazione ufficiale del progetto europeo “European Network for Social Integration Entrepreneurship: Social Inclusion and Development of Rural Regions for a better European Future” (“Rete Europea per l’Integrazione Sociale dell’Imprenditoria: Inclusione Sociale e Sviluppo delle Regioni Rurali per una migliore Futuro dell’Europa”), a valere sul Programma Comunitario “Europa per i Cittadini” (Misura: “Reti di Città”), selezionato e finanziato dall’Agenzia Esecutiva per l’Educazione, gli Audiovisivi e la Cultura della Commissione Europea 

Il Progetto intende affrontare, principalmente, i temi dell’economia e dell’imprenditorialità sociale e della responsabilità sociale delle imprese e si prefigge l’obiettivo di creare una rete transnazionale ed internazionale finalizzata alla condivisione delle conoscenze nel settore dell’integrazione sociale delle imprese, anche in relazione allo sviluppo rurale. La proposta di progetto è stata ideata, elaborata e presentata ai competenti Servizi della Commissione Europea - in regime di partenariato con il Comune di Filakovo in Slovacchia - da Luigi A. Dell’Aquila (titolare dello Studio di Consulenza e Formazione “Knowledge Management & Intellectual Capital” in materia di Finanziamenti, Programmi e Progetti Europei).
L’iniziativa, che si articolerà in due distinte ma complementari sessioni, costituisce l’incontro preparatorio dei successivi 6 eventi transnazionali e internazionali che si svolgeranno in 6 diversi paesi, tra quelli coinvolti nel progetto, nel corso del periodo di attuazione del progetto medesimo della durata complessiva di 18 mesi (tra settembre 2017 e dicembre 2018). Tale incontro ha l’obiettivo di avviare una preliminare discussione, la presentazione, lo scambio e la condivisione di conoscenze e di esempi di buone pratiche nel settore dell’economia e dell’imprenditoria sociale e della responsabilità sociale delle imprese - a livello locale, regionale e nazionale – in vista del Kick Off Partnership Meeting programmato, nella città di Filakovo (Repubblica Slovacca), per i prossimi 21 e 22 settembre.
L’agenda dei lavori prevede, dopo i saluti istituzionali di Lucio Giordano e Mario Semproni, rispettivamente, sindaci del Comune di Santa Severina (KR) e del Comune di Penne (PE), l’intervento introduttivo di Bruno Cortese (neo presidente regionale, per la Calabria, dell’associazione “I Borghi più Belli d’Italia”) e la relazione di apertura – avente per oggetto “Il Programma Europa per i Cittadini e le Reti Transnazionali ed Internazionali di Città in Europa”
- di Rita Sassu, responsabile del Punto di Contatto Nazionale per l’Italia “Europe for Citizens Point Italy” del Programma Comunitario Europa per i Cittadini, afferente al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Le conclusioni sono affidate a Beatrice Covassi, capo della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.
L’incontro di lavoro, che sarà moderato e coordinato da Luigi A. Dell’Aquila (Project Manager, per conto del Comune di Santa Severina, del Progetto Europeo di Rete di Città “ENSIE” e docente del corso universitario di aggiornamento professionale in “Strategie di Accesso, Gestione e Rendicontazione dei Fondi Europei” presso l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, sarà, infine, arricchito - durante la seconda sessione pomeridiana - da una tavola rotonda sul tema “La prospettiva europea della dimensione sociale dell'economia”, a cui prenderanno parte enti, organizzazioni ed esperti in materia di economia ed imprenditoria sociale e di responsabilità sociale delle imprese.
Sono altresì invitati ad intervenire, Emilio Verrengia, presidente Regionale dell’Associazione AICCRE Calabria, ed Enzo Bruno, presidente Regionale dell’Associazione UPI Calabria, mentre sono previsti gli interventi programmati di Giuseppe Misdea, referente del Coordinamento Calabrese dell’Erasmus Student Network, e di Domenico Primerano, responsabile del Centro di Informazione “Europe Direct Catanzaro”, attivato presso l’Amministrazione Provinciale di Catanzaro.
Attualmente hanno altresì aderito, a titolo di partner promotori dell’evento menzionato, l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro, il Consiglio Italiano del Movimento Europeo, l’Associazione Giornalisti Europei, l’Associazione “I Borghi più Belli d’Italia” e l’Associazione “Les Plus Beaux Villages de la Terre”, il Centro di Informazione “Europe Direct Catanzaro”, il Centro di Documentazione Europea (istituito presso l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro), il Coordinamento per la Regione Calabria dell’Erasmus Student Network (operanti presso gli Atenei di Catanzaro, Reggio Calabria e Cosenza), nonché la Federazione Regionale Calabria dell’Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (AICCRE). 
La costituenda Rete Transnazionale ed Internazionale di Partner include 12 organizzazioni - tra città, comuni, istituzioni senza scopo di lucro, organizzazioni non governative, enti di istruzione, formazione e ricerca ed esperti in materia di economia ed imprese sociali e di sviluppo rurale - e, nello specifico, le attività progettuali saranno implementate dal partenariato di progetto guidato dalla Municipalità di Filakovo con sede nella Repubblica Slovacca – in qualità di capofila e coordinatore delle attività progettuali medesime - e composto da 11 partner provenienti da 10 differenti Paesi Membri dell’Unione Europea. 
Per l’Italia, sono partner di progetto il Comune di Santa Severina (KR) e il Comune di Penne (PE), entrambi aderenti alla Rete di Comuni italiani facenti parte dell’Associazione “I Borghi più Belli d’Italia”, mentre, le altre organizzazioni coinvolte sono di seguito indicate: Local Authority of Town Batonyterenye (Ungheria), Proactive (Serbia), Social Innovation Centre (Lettonia), Grad Labin (Croatia), Camara Municipal Da Madalena Do Pico (Portogallo), Consiliul Judetean Harghita (Romania), Drustvo za ravijanje prostovoljnega dela Novo Mesto (Slovenia), Town Jirkov (Repubblica Ceca) e Vocational Secondary School Filakovo (Repubblica Slovacca). (aise) 

giovedì, settembre 14, 2017

Il ministro De Vincenti torna nel Sannio.Creare lavoro al sud è un’impresa. Al via la Summer School Cives di Pietrelcina


PIETRELCINA (BN). Sarà il ministro per la coesione territoriale e il mezzogiorno Claudio De Vincenti a confrontarsi con la Summer School Cives di Pietrelcina. Il tradizionale e atteso appuntamento formativo che ogni anno fa il punto sulle sfide dello sviluppo economico e sociale nel Mezzogiorno si tiene al Palavetro il 15 e 16 settembre. Il tema del 2017 è “L’impresa di creare lavoro al Sud”. L’iniziativa è promossa dall’Ufficio Problemi Sociali e Lavoro della Diocesi di Benevento, dal Centro Nazionale per il Volontariato e dal Comune di Pietrelcina. Il tema scelto per questa terza edizione si pone in ideale connessione con la Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, che si terrà a Cagliari a fine ottobre, e che ha per titolo “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo, solidale”. Nelle due giornate della Summer School CIVES verranno affrontate questioni di ampio respiro partendo dalle esperienze, dalle buone pratiche e dalle risorse del Mezzogiorno d’Italia per guardare all’intero Paese, al fine di trovare prospettive e sentieri di sviluppo che possano aiutare, in una logica unitaria e di coesione, i meridionali e tutti gli italiani a sentirsi protagonisti di pagine di rinnovata fiducia nel futuro. In particolare, saranno approfonditi gli strumenti e le strategie per affrontare il problema principale del Sud, cioè come creare opportunità di lavoro soprattutto per i giovani che, in tanti, pur avendo le competenze si vedono tagliati fuori dal pieno inserimento nella vita attiva. Il programma Numerosi e qualificati i relatori che si avvicenderanno nelle tre sessioni previste. Dopo i saluti del sindaco di Pietrelcina Domenico Masone, del presidente della Comunità Montana Titerno e Alto Tammaro Antonio Di Maria e l’introduzione del presidente del Centro Nazionale per il Volontariato Edoardo Patriarca e del direttore dell’Ufficio per i Problemi sociali e il Lavoro dell’Arcidiocesi di Benevento Ettore Rossi, la prima sessione -venerdì 15 settembre alle 16- dal titolo “Il lavoro è un diritto per tutti” sarà animata da: l’Arcivescovo di Benevento Mons. Felice Accrocca, la statistica sociale Linda Laura Sabbadini, il prof. Giuseppe Notarstefano componente del Comitato Scientifico e Organizzatore delle Settimane Sociali dei Cattolici Italiani e il presidente del gruppo cooperativo Goel Vincenzo Linarello. Sabato 16 settembre dalle 9 la ripresa dei lavori con la sessione “Per fare l’impresa ci vuole” e gli interventi dell’economista dell’Università di Foggia Pasquale Pazienza, del presidente della cooperativa di comunità “Scherìa” di Tirolo (Catanzaro) Riccardo Stocco, del segretario generale della Fim Cisl Marco Bentivogli. La terza e ultima sessione, “Promuovere buona occupazione” metterà a confronto varie esperienze: parleranno il coordinatore dei progetti di agricoltura sociale della Caritas di Benevento Pasquale Addonizio, il direttore dell’Iper Conad di Benevento Luigi Micco, il presidente della Confindustria di Benevento Filippo Liverini, il presidente dell’Anpal Maurizio Del Conte e l’assessore regionale della Campania alle attività produttive Amedeo Lepore. Le conclusioni saranno affidate al ministro Claudio De Vincenti. Per informazioni e iscrizioni: tel. 0824990657-0824991390 cell. 3281639763;info@comune.pietrelcina.bn.it o socialelavoro@diocesidibenevento.it.

venerdì, settembre 08, 2017

“Costruire un porto, significa fecondare la bellezza di un golfo. Fondare biblioteche, è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire”.

sabato, giugno 17, 2017

ero forestiero e mi avete ospitato....tema delle infiorate di questo Corpus Domini.

Dal Vangelo secondo Matteo 25,31-46
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: "Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria. E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra.
Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi.

Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti?
Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me. Poi dirà anche a quelli alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli. Perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e non mi avete dato da bere; ero forestiero e non mi avete ospitato, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato.
Anch'essi allora risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato o assetato o forestiero o nudo o malato o in carcere e non ti abbiamo assistito? Ma egli risponderà: In verità vi dico: ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli più piccoli, non l'avete fatto a me. E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna".