sabato, gennaio 09, 2016

benevento e la regione. lunedì si presenta bene...


lunedì prossimo il presidente della Regione De Luca e due Assessori saranno nel Sannio per tre diverse iniziative utili allo sviluppo territoriale.

Un ottimo segno che va sostenuto irrobustendo il dialogo territoriale e la partecipazione responsabile.


1)L'Eav entro febbraio 2017, avrà 9 treni nuovi in esercizio sulla tratta ferroviaria Cancello-Benevento.

Prosegue, dunque, il percorso di potenziamento dei servizi di trasporto pubblico locale su ferro, eserciti nel territorio beneventano, voluto dal presidente Vincenzo De Luca. Lunedì prossimo, 11 gennaio, alle 10.30, presso la Stazione Eav di Benevento Appia, il governatore della Campania inaugurerà il nuovo treno della serie Alfa2 (qui nella foto nella Stazione di Benevento Appia).
per saperne di più clicca su http://www.gazzettabenevento.it/Sito2009/dettagliocomunicato2.php?Id=87852


2Lunedì 11 gennaio l’Assessore alle pari opportunità della Regione Campania, Chiara Marciani, sarà a Morcone, in provincia di Benevento, per l’inizio delle attività del Centro antiviolenza ‘Io donna’. Il Centro è finanziato con fondi regionali.



3Lunedì 11 gennaio 2016 presso la sede dell'associazione per l'innovazione utile e sostenibile, Futuridea, presieduta da Carmine Nardone, si svolgerà un convegno su Innovazione e Mezzogiorno con l'obiettivo di esplorare lo strumento RIS, ovvero le risorse comunitarie per l'innovazione e lo sviluppo.

Le conclusioni saranno affidate all'assessore regionale dei Fondi europei, Serana Angioli.


venerdì, novembre 20, 2015

Fondi Ue: ok a programma sviluppo rurale Campania da 1,8 mld

  • Fondi Ue: ok a programma sviluppo rurale Campania da 1,8 mld


oltre 700 mln per ecosistemi, altri 600 a competitività imprese

(ANSA) - BRUXELLES, 20 NOV - Disco verde della Commissione europea al programma di sviluppo rurale (PSR) della Regione Campania, che avrà a disposizione 1,84 miliardi di euro per il periodo 2014-2020. Di questa cifra complessiva, oltre 1,1 miliardi di euro arrivano dal bilancio Ue e 726 milioni dal cofinanziamento nazionale. Secondo il piano, oltre 700 milioni (38,7% del totale) sono destinati a preservare e ripristinare gli ecosistemi nei settori agricolo e forestale, mentre poco meno di 600 milioni (31,7%) andranno ad aumentare la competitività delle imprese agricole.
    Circa 60.000 ettari saranno tutelati mediante contratti di gestione ambientale del territorio destinati ad obiettivi specifici in materia di biodiversità e gestione delle risorse idriche e alla prevenzione dell'erosione del suolo. Quasi 8.000 ettari di terreni agricoli riceveranno poi sostegno per il passaggio o il mantenimento dell'agricoltura biologica. Per migliorare la competitività e la sostenibilità del settore agricolo, sono previsti quasi 16.000 posti in corsi di formazione per promuovere l'innovazione, la cooperazione e la definizione delle pratiche più sostenibili. Circa 3.400 aziende agricole (compresi i giovani agricoltori) dovrebbero beneficiare inoltre di un sostegno per migliorare i propri risultati economici e ristrutturare e modernizzare le proprie aziende.
    Saranno concessi anche aiuti all'avviamento di imprese, a circa 1.500 giovani agricoltori. Il programma prevede infine che il 25% della popolazione rurale avrà accesso alla banda larga.

venerdì, settembre 18, 2015

PROGRAMMA “GARANZIA GIOVANI” Castellammare di Stabia. Istruzioni per l'uso.

INFO ADESIONE TIROCINI
PROGRAMMA “GARANZIA GIOVANI”

 In attuazione a quanto previsto dal programma “Garanzia Giovani ”, il Comune di Castellammare di Stabia ha presentato n°14 progetti di tirocinio , da espletarsi nei propri uffici, rivolto a n. 73 giovani di età compresa tra i 16 ed i 29 anni e con diversi profili professionali ( a cui si aggiungeranno altri n. 06 in fase di approvazione). 

Sul portale www.cliclavoro.lavorocampania.it sono pubblicati:  gli annunci dei tirocini  il profilo richiesto  le sedi dove saranno svolti,  il numero di tirocinanti che possono partecipare,  la data di pubblicazione e di scadenza dell’annuncio ( per C/mare 14 settembre – 30 settembre) 


E’ possibile candidarsi ad uno o a più annunci che riguardano un profilo professionale che interessa e per il quale si ritiene di avere i requisiti necessari ( ad es. titolo di studio, qualificazione, preparazione) . 
Il tirocinio  ha una durata di SEI mesi,  prevede una indennità di 500 euro mensili pagata direttamente dall’INPS,  può essere svolto esclusivamente da coloro che hanno aderito preventivamente al Programma “Garanzia Giovani Campania”. 

Per presentare la propria candidatura occorre: 1. Entrare nel portale con il proprio username e la propria password assegnata all’atto dell’iscrizione 2. Accedere nella sezione “Consultazione” sotto la voce “Tirocini GG” 3. Cliccare sul pulsante “ dettaglio” (presente in ogni annuncio) 4. subito dopo cliccare sulla voce “ contatta “ che si trova nella finestra del dettaglio, alla fine del testo. 

Nella funzione “contatta” sarà necessario:  scrivere un breve messaggio di accompagnamento alla candidatura  dare l’assenso al trattamento dei dati e  premere il tasto “ invia ”. In tal modo, per l’annuncio che si è scelto, sarà completata la procedura per la candidatura e in automatico sarà inviato anche il curriculum compilato in fase di iscrizione. 

Ricordiamo ai giovani che la mancata presentazione all’eventuale invito dei servizi per il lavoro competente o il rifiuto di una proposta di inserimento al tirocinio previsto da Garanzia Giovani comporta la esclusione dal suddetto programma . 

venerdì, settembre 11, 2015

la Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi

Oggi 11 settembre, la Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi toccherà molte città di Italia e d'Europa. Anche Napoli vuole far sentire la propria voce per chiedere con forza i primi tre necessari cambiamenti delle politiche migratorie europee e globali:
1. certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature
2. accoglienza degna e rispettosa per tutti
3. chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti
4. Creare un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino
Partecipa, condividi.
Venerdì 11 settembre la Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi toccherà molte città di Italia e d'Europa. Anche Napoli vuole far sentire la propria voce per chiedere con forza i primi tre necessari cambiamenti delle politiche migratorie europee e globali:
1. certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature
2. accoglienza degna e rispettosa per tutti
3. chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti
4. Creare un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino
Partecipa, condividi.
‪#‎takeaction‬ ‪#‎SOSEurope‬ ‪#‎RefugeesWelcome‬

mercoledì, settembre 09, 2015

Anche a Napoli… La Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi Venerdì 11 settembre, appuntamento ore 16:30, P.zza del Plebiscito



Anche a Napoli associazioni, cooperative, organizzazioni sindacali, singoli cittadini e singole cittadine aderiscono all’appello “la marcia delle donne e degli uomini scalzi” (riportato di seguito),  lanciato da un gruppo di artisti, amministratori, giornalisti che propone di manifestare in tutt’Italia in solidarietà dei rifugiati e per la costruzione di un’Europa attenta non solo ai mercati ma anche e soprattutto alle persone, ai loro bisogni e ai loro diritti”. Un ‘Europa capace di accogliere e di fare della solidarietà uno degli elementi fondanti della propria identità.
Con la Marcia, che partirà da Piazza Plebiscito alle ore 17.00 di venerdì 11 settembre, si vuole dare voce e rendere visibile la Napoli civile e democratica, quella che in questi anni, a livello istituzionale come nell’ambito della società civile ha saputo accogliere profughi e migranti.
Inoltre, con la marcia si vogliono promuovere e rilanciare i quattro punti della piattaforma nazionale:
1. certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, catastrofi e dittature
2. accoglienza degna e rispettosa per tutti 
3. chiusura e smantellamento di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti
4. Creare un vero sistema unico di asilo in Europa superando il regolamento di Dublino

L’appuntamento è dunque per le ore 17, di venerdì 11 settembre,  a Piazza Plebiscito per marciare  insieme e scalzifino a Castel dell’Oovo dove insieme lanceremo dei fiori in mare per tutte le donne e gli uomini che in questi anni sono morti nel tentativo di fuggire da guerre, fame e discriminazioni

Elenco delle 
adesioni napoletane
Massimo Angrisano (Filef Campania), Pasquale Calemme (Presidente Cnca Regionale), Clara Capraro (Ufficio socio sanitario Asl 1), Paola Clarizia (sociologa), Erica Ciccarelli (studentessa), Anna Cigliano (Acli di Napoli), Francesca Coleti (presidente regionale Arci), Giovanna Corleto ( docente), Anna Cristofaro (presidente regionale Acli), Domenico Ciruzzi (Avvocato), Antonio D’Amore (Referente Provinciale Libera), Sergio D'angelo (Direttore Consorzio Cooperative Sociali Gesco), Gaetano Daniele (assessore alla Cultura del Comune di Napoli), Vittorio De Asmundis (Pace Disarmo smilitarizzazione Napoli), Mariano Di Palma (Dirigente nazionale “Libera), Maria Ferla (cooperative e’pappeci), Elena de Filippo (Presidente cooperativa Dedalus), Luigi de Magistris (Sindaco di Napoli), Giuseppe della Gatta (cittadino), Fabio Giulliano (referente regionale libera), Salvatore Esposito (Presidente Consorzio Mediterraneo Sociale), Emilio Gatti (cittadino), Roberta Gaeta (assessore al Welfare del Comune di Napoli), Marianna Giordano (imprenditrice sociale), Mariapaola Ghezzi (Pace Disarmo smilitarizzazione Napoli), Alfredo Guardiano (giudice, presidente associazione Astrea),
Pasquale Iorio (Forum Terzo Settore Caserta), Giovanni Laino (Ass. Quartieri Spagnoli), Lina Lucci (Cisl Campania), Corrado Maffia (Scuola di Pace), Giovanni Mantovano (cittadino), Luigi Mansi /Docente universitario), Silvio Marro (movimento “sono come te accoglimi), Gennaro Matino (scrittore ed editorialista Repubblica Napoli), Cristiana Morbelli (Ltm Napoli), Andrea Morniroli (cooperativa Dedalus)
Emilio Morniroli (studente), Vittoria Musella (economista), Salvatore Napoli (Coordinamento Genitori Democratici  Napoli), Domenico Nespolino (Labsus), Giulio Nocerino (studente), Gianvincenzo Nicodemo (Presidente Acli Napoli), Pasquale Orlando (assessore alle politiche sociali del Comune di Castellamare), Lella Palladino (Presidente cooperativa Eva), Annamaria Palmieri - assessore alla scuola e istruzione del Comune di napoli), Enrico Panini - Assessore al lavoro e alle attività produttive del Comune di Napoli, Serena Paolino (Emergency Napoli), Rosetta Papa (Dirigente Asl), Mattia Papa (Rete della conoscenza

)
​, 
Aldo Policastro (Magistrato), Maria Luisa Proto Pisani (cittadina), Anna Rea (Segreteria generale Uil Campania), Loredana Rossi (Atn Napoli), Roberto Riverso (magistrato), Rosa Rubino (Atn Napoli) Daniele Romano (FishFederhand), Consilia Salvio (movimenti acqua pubblica), Serena Salzano (Amnesty International), Gennaro Sanges (attivista antirazzista), Antonello Sannino (Presidente Arcigay Napoli), Maria Speranza Perna e famiglia, Patrizia Stasi (Confcooperative Campania), Rosario Stornaiuolo (presidente regionale Federconsumatori), Salvatore Strozza (Associazione Italiana per gli studi di popolazione), Claudia Tatangelo (studentessa), Maria Teresa Terreri (Cidis Onlus), Adelcinzia Tina (maestra - capo staff assessorato Scuola e Istruzione del Comune di Napoli), Paolo Valerio (Presidente Fondazione Genere Identità Cultura), Andrea Vastano (mani tese Napoli), Osvaldo Vestosi (Segretario Uil Campania), Angelica Viola (presidente cooperativa L'Orsa Maggiore), Alex Zanotelli (Forum Antirazzista della Campania)

Organizzazioni
 Acli, AICS Napoli, Amnesty Iternational, A.N.P.I, Arci, Cgil Campania, Cgil Napoli, Circolo Arcigay Antinoo di Napoli, Cisl Campania, Cisl Napoli, Comunità cristiana di base del Cassano di Napoli, Coordinamento Campania Rainbow, Forum Antirazzista della Campania, Less impresa sociale Onlus, LTM Napoli, Save the Children Napoli, Tavolo di Cittadinanza, coordinato dal servizio cooperazione decentrata, legalità e pace del Comune di Napoli, Uil Napoli, Uil Campania

Castellammare di Stabia: massima trasparenza avviso garanzia giovani

CITTA’ DI CASTELLAMMARE DI STABIA
Medaglia d’oro al merito  civile 
Il Sindaco 
COMUNICATO STAMPA

GARANZIA GIOVANI
FINALMENTE 73 GIOVANI POTRANNO ESSERE CHIAMATI COME TIROCINANTI DAL COMUNE

DAL 14 AL 30 SETTEMBRE 2015
VERRA’ PUBBLICATO L’AVVISO PUBBLICO
PER CONSENTIRE LA PARTECIPAZIONE DEI GIOVANI INTERESSATI

La regione Campania, con decreto dirigenziale pubblicato il 31.08.2015, ha ammesso al finanziamento i 14 progetti redatti dal comune di Castellammare di Stabia riportati estensivamente nella delibera di G.C. n. 58 del 29.05.2015. Saranno 73 i giovani che parteciperanno ai tirocini con finalità formative e di orientamento ospitati dal Comune nell’ambito del progetto Garanzia Giovani; successivamente saranno ammessi altri 6 tirocinanti che, per mero errore, erano stati eliminati dalla regione.
I giovani inseriti nelle concrete attività dell’ente riceveranno per sei mesi la complessiva somma di € 3.000,00, cioè € 500,00 al mese, e non avranno diritto ad alcuna assunzione.
Dal 14 al 30 settembre 2015 sarà pubblicato sul sito istituzionale dell’ente sul portale della regione Campania www.cliclavoro.lavorocampania.it l’avviso pubblico cui potranno partecipare tutti quei giovani iscritti alla piattaforma “garanzia giovani” che posseggono profili richiesti dai progetti.
I giovani dovranno avanzare la propria richiesta inoltrandola sul citato portale.

L’agenzia regionale (ARLAS) individuerà i tirocinanti con modalità trasparenti e criteri rigidi e oggettivi come prevede la legge: per ogni profilo di tirocinante avranno preferenza i cittadini stabiesi con maggiore anzianità d’iscrizione ed a parità di anzianità d’iscrizione verrà preferito il più giovane.
Per ogni ulteriore informazione i giovani potranno rivolgersi allo sportello Informagiovani del comune di Castellammare istituito presso il palazzetto degli sport del mare a via Bonito.

Il sindaco Nicola Cuomo e l’assessore Pasquale Orlando così manifestano la loro soddisfazione: In tempi record abbiamo dato quest’importante opportunità di formazione agli stabiesi di età inferiore ai 30 anni. Ora spetta ai giovani partecipare all’avviso pubblico ‘cliccando’ sui profili per i quali hanno i requisiti.
Stiamo dimostrando con i fatti tutto l’impegno dell’amministrazione per la nostra gioventù ed a breve avremo delle ulteriori e importanti opportunità per gli stabiesi poiché stiamo preparando la partecipazione dell’ente al servizio civile regionale che vedrà coinvolti nuovi giovani.

Il sindaco continua dicendo:
“Colgo l’occasione per precisare che l’iniziativa in questione è stata realizzata grazie ed esclusivamente all’impegno mio personale, dell’assessore Pasquale Orlando e degli altri assessori in carica i quali hanno lavorato intensamente per l’individuazione di ben 14 progetti che miglioreranno i servizi pubblici nonché grazie all’impegno dei componenti della quarta commissione consiliare che hanno dato utili consigli.
Infine, contro la solita e strumentale cultura del sospetto alimentata da un’opposizione sterile e improduttiva con l’insinuazione che la selezione di giovani possa essere effettuata in maniera clientelare, dichiaro che la stessa verrà effettuata da un soggetto terzo, cioè dall’agenzia regionale ARLAS, secondo i criteri oggettivi indicati nel comunicato stampa.

Castellammare di Stabia, 9 settembre 2015

Castellammare di Stabia:ALTRI 6 RAGAZZI SARANNO AMMESSI AL TIROCINIO FORMATIVO PER IL COMUNE GARANZIA GIOVANI



LA REGIONE CAMPANIA HA APPROVATO
I PROGETTI PER TUTTI I 79 TIROCINANTI RICHIESTI


Con il decreto dirigenziale pubblicato il 31.08.2015 la regione aveva ammesso 73 tirocinanti anziché 79 come previsto nei progetti presentati e ammessi a finanziamento.
Nella giornata di oggi il sindaco Nicola Cuomo e l’assessore Pasquale Orlando si sono recati negli uffici regionali per chiedere chiarimenti in merito alla mancata ammissione di 6 tirocinanti e, dopo ampia discussione, si è verificato che l’esclusione era stata frutto di un mero errore a cui verrà dato rimedio nel prossimo decreto in via di pubblicazione.

Il sindaco Nicola Cuomo ha dichiarato: “Abbiamo recuperato anche gli ulteriori sei posti di tirocinanti che erano stati esclusi per un mero errore dimostrando così di non lasciare nulla di intentato e di seguire con determinazione e puntualità ogni nostra iniziativa. Nel settore della formazione dei giovani saremo sempre molto attenti poiché un periodo di addestramento pratico all’esercizio di una professione, di un’arte, di un’attività in genere, che viene compiuto da un principiante, da un allievo, o anche da persona già qualificata e fornita della necessaria preparazione teorica, o del prescritto titolo di studio, sotto la guida di persone esperte è certamente un buon biglietto di visita per chi vorrà poi affacciarsi sul mondo del lavoro.”