martedì, novembre 04, 2008

ISTAT: RESTA ALTO ALLARME POVERTA' PER SUD E FAMIGLIE CON MINORI



Roma, 4 nov. - (Adnkronos) - Nel 2007 sono 7 milioni 542 mila i poveri in Italia (12,8% dell'intera popolazione); mentre raggiungono quota 2 milioni 653 mila le famiglie povere (11,1% di quelle residenti sul territorio). Il dato e' stato diffuso questa mattina dall'Istat che calcola la stima dell'incidenza della poverta' relativa sulla base di una soglia convenzionale che individua il valore di spesa per consumi al di sotto del quale una famiglia viene definita povera in termini relativi. "La soglia di poverta' per una famiglia di due componenti -spiega l'Istituto di statistica- e' rappresentata dalla spesa media mensile per persona, che nel 2007 e' risultata pari a 986,35 euro. Le famiglie composte da due persone che hanno una spesa media mensile pari o inferiore a tale valore vengono quindi classificate come relativamente povere". In sostanza l'indagine Istat mostra da un lato che l'incidenza della poverta' relativa e' rimasta "sostanzialmente stabile" perche' il dato e' costruito sulla spesa per consumi che sono diminuiti in generale nel 2007. Dall'altro, pero', la poverta' resta "maggiormente diffusa nel Mezzogiorno (incidendo quattro volte di piu' che nel resto del Paese); tra le famiglie piu' ampie (in particolare con tre o piu' figli soprattutto se minorenni e con anziani a carico). E, ancora, dove vi sono bassi livelli di istruzione e bassi profili professionali oltre che l'esclusione dal mercato del lavoro''.
Posta un commento