lunedì, maggio 26, 2014

Pozzuoli (Na): il Premio “Dicearchia” quest’anno a Padre Maurizio Patriciello

Il 31 maggio 2014 l’Acli Dicearchia insieme all’Osservatorio per la tutela dell’ambiente e della salute di Pozzuoli (NA) conferirà l’omonimo premio a Padre Maurizio Patriciello. Padre Patriciello è noto alle cronache per il sostegno materiale alla popolazione di Caivano - in provincia di Napoli, dove è parroco- per l’assistenza morale ai suoi fedeli, per i gesti simbolici come la pianta avvelenata di pomodoro messa sull’altare al posto dei fiori, per i continui tentativi di allacciare un dialogo con i referenti istituzionali sulla disastrosa situazione della zona, documentata attraverso centinaia di scatti fotografici che hanno contribuito ad attirare l’attenzione mediatica sui roghi tossici illegali nell’area tristemente nota come Terra dei Fuochi. Il riconoscimento è per tutto questo, con l’auspicio che la riflessione sull’emergenza resti sempre in primo piano. Giovanna e Ciro Di Francia, rispettivamente sorella e papà di Lia Di Francia, scomparsa il 19 settembre 2012, cui è intitolato il Premio, e presidenti dei due enti organizzatori dell’iniziativa, con alle spalle due lutti gravissimi provocati da due diverse forme di cancro, ricordano così la data in cui Lia avrebbe festeggiato il suo compleanno e che lo scorso anno fu scelta simbolicamente per la consegna alla città di Pozzuoli del BIOSCANNER® TRIMPROB TM, brevettato dal Dottor Clarbruno Vedruccio, “un dispositivo diagnostico in possesso del marchio CE quale sistema elettromedicale per la diagnostica non invasiva, iscritto nel Repertorio dei Dispositivi Medici del Servizio Sanitario Nazionale”. Nell’ambito del progetto “Un Ponte Verso il Bioscanner”, Giovanna e Ciro Di Francia hanno infatti acquistato il macchinario, con l’ausilio di una raccolta fondi per raggiungere la cifra, straordinariamente scontata. Le attività sono proseguite con un percorso di formazione con le scuole, le associazioni e le istituzioni locali sulle problematiche ambientali e sanitarie. Attualmente lo strumento è in uso presso uno studio medico di Pozzuoli che si è abilitato all’esercizio grazie alla dott.ssa Antonella Cicale. Acli Dicearchia (nome greco di Pozzuoli) persegue soprattutto obiettivi di benessere psicofisico attraverso percorsi specializzati, quali la maratona sull’autostima, i corsi di training autogeno, i seminari di sostegno alla genitorialità, quelli per migliorare la coniugalità, per gestire l'ansia e le malattie psicosomatiche, avvalendosi della collaborazione del dott. Giuseppe Veneziano, psicologo e psicoterapeuta con esperienza ultraventennale. Offre, inoltre, ai propri iscritti consulenze legali gratuite nell’ambito del progetto “Punto Famiglia”, avvalendosi della collaborazione degli avvocati Giovanna Di Francia e Geny Cipolletta. Il Premio Dicearchia consiste in una originalissima scultura dell'artista puteolano Antonio Testa. A Padre Maurizio, inoltre, verrà consegnata una pergamena con la motivazione ed una cartella artistica del Maestro Antonio Isabettini.
L’appuntamento è alle 17.30 presso il Polo Culturale di Palazzo Toledo in via Ragnisco, 29 a Pozzuoli. L’iniziativa è contro il sistema della camorra ed è patrocinata dal Comune.
Posta un commento