lunedì, gennaio 20, 2014

Al Cta un premio per il turismo accessibile





È andato al Cta, il Centro turistico Acli, il riconoscimento come “runner up” per il “Premio europeo di eccellenza per il turismo accessibile” per la sua lunga attività, dal 1995, nel mercato turistico rivolto alle persone con disabilità e la promozione di una cultura del turismo per tutti.

La premiazione è avvenuta il 15 gennaio 2014 all’interno della sala del consiglio nazionale del ministero dei Beni e le attività culturali e del turismo.

Riceviamo questo riconoscimento – ha commentato Giuseppe Vitale, presidente nazionale del Cta - con la soddisfazione di chi, da anni, si è impegnato, con continuità, alla realizzazione di progetti specifici di sensibilizzazione e all'erogazione di servizi turistici accessibili. Per noi l'accezione corretta di accessibilità include non solo l'accessibilità strutturale, ma anche quella della mobilità, di tutti i sistemi integrati di turismo, di informazioni corrette e attendibili e di fruibilità delle proposte turistiche”.

Il Cta ha diviso il premio ex-aequo con Village For all per il suo Marchio di qualità internazionale del turismo accessibile. Un altro premio, il primo, è andato alla Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi Roma Tre e l’Istituto Statale per Sordi di Roma che insieme hanno creato un’applicazione che permette ai non udenti di visitare Palazzo Massimo grazie a una guida con il linguaggio dei segni installata negli smartphone e nei tablet.


Posta un commento