mercoledì, settembre 04, 2013

marcia della pace a Ospedaletto d’Alpinolo


Un vento non nuovo torna a soffiare, un vento dal sapore acre, un vento che vuole irrompere e spazzare. E’ necessario levare una voce che, unita, faccia risuonare un no, un NO che faccia diga e amplifichi il no levato dalla voce di Papa Francesco e quello delle democrazie laiche non belligeranti. In questo clima di tensione che aggredisce una condizione già difficile, un sistema già lacerato dalla crisi economica, che come una metastasi ha attaccato il tessuto sociale nelle parti sue più deboli, più sofferenti e che ormai fa sentire il suo fetido odore anche alle parti sane, non è possibile restare fermi, lasciare tempo al tempo. L’occasione della grande festa popolare de la Juta a Montevergine, con la forza della tradizione che aggrega, tra il sacro ed  il profano, popolazioni di culture ed origini geografiche diverse, è la voce da utilizzare per amplificare il no o per levare un sì deciso e fermo alla pace nel rispetto della costituzione e di Gesù salvatore. Il Comune di Ospedaletto d’Alpinolo, con le sue istituzioni e la sua popolazione invita tutta la gente di pace a partecipare alla marcia che si terrà il giorno 12 a partire dalle ore  8.00 del mattino a Ospedaletto d’Alpinolo


Posta un commento