martedì, giugno 25, 2013

"MOLISE TURISMO PER FEDE" INCREMENTARE FATTORI DI CULTURA. La presenza delle ACLI Molisane.


Molise turismo di fede, conferenza stampa Nell’Anno della Fede le istituzioni, laiche e religiose, si incontrano e si riconoscono lungo il percorso di un turismo culturale e spirituale. Nasce così la collaborazione tra la Regione Molise e la Curia arcivescovile di Campobasso-Bojano per il “Molise, turismo per fede”. Un progetto con itinerari di fede e natura scanditi, tappa per tappa, dall’affascinante orologio delle quattro stagioni. Nell’ambito di una conferenza stampa tenutasi presso la sede della Presidenza della Giunta Regionale del Molise la mappa turistica “Molise, Turismo per fede” Itinerari di fede spiritualità e cultura nell’Anno della Fede indetto da Papa emerito Benedetto XVI. “Un progetto per la valorizzazione di tutta l’area molisana – nell’introduzione del Presidente della Regione Paolo Di Laura Frattura - delle quattro diocesi del Molise ed in particolare la Valle del Tammaro, attraverso i festeggiamenti del Centenario della Libera, che subisce fortemente la crisi dell’agro-alimentare. Particolare è il sostegno della diocesi di Campobasso con l’aiuto dell’Arcivescovo GianCarlo Bregantini. In questo contesto importanti sono i valori della sostenibilità e dell’unità”. La collaborazione tra istituzioni laiche e religiose è un ponte fondamentale per incrementare i fattori di cultura, ambiente, spiritualità e valorizzazione dei siti storici del Molise. E ancor di più il messaggio di fondo come ha detto monsignor Bregantini, arcivescovo metropolita della diocesi di Campobasso –Bojano, è “il turismo alimentato dai siti molisani, che ci portano ad un impegno forte la didattica ,identità culturale debole,il coraggio di operare mettendo a sistema le risorse umane in continuità con quanto è stato fatto sinora attraverso l’ideazione di materiale divulgativo come le “Vie Mariane”, le “Vie Celestiniane”, le “Vie Francescane”, “I Cammini”, “Piano di ristrutturazione delle chiese” come esempio di collaborazione, di continuità e cooperazione tra ente istituzionale e ente cattolico. Il fine comune è la valorizzare del territorio nei suoi valori di bellezza e di fede nei confronti della comunità, offrendo anche sbocchi di carattere occupazionale socialità, economia e amministrazione”. Il progetto “Molise, Turismo per fede” , ideato da ETHOS, Associazione per i Servizi Culturali, in collaborazione con la diocesi di Campobasso, la pastorale diocesana del Turismo guidata da Mario Ialenti, con il sostegno dell’Assessorato al Turismo della Regione Molise e Acli Molise
rappresentata da Sabrina Simone, ( nella foto Sabrina Simone presidente Acli con il piccolo Samuele incontra Paolo Frattura presidente della Regione Molise) è un nuovo “portale” del turismo religioso molisano. Un nuovo supporto cartaceo, strumento agile per la consultazione immediata rivolto al più ampio target di turisti e pellegrini dove, immediato è l’impatto visivo sugli itinerari da percorrere in percorsi che si snodano lungo tutto l’anno - nelle quattro stagioni – legati agli eventi, le tradizioni popolari, le ricorrenze religiose e percorsi naturalistici e ambientali. Un turismo destagionalizzato che ripercorre il Molise, tutto l’anno, nello scandire delle stagioni. La mappa corredata di testi e di agili notizie storiche sviluppate da un team di esperti e competenze, presenta una serie di “Itinerari” indicativi e non vuole essere un “pacchetto precostituito” ma semplicemente idee di percorsi da compiere in autonomia o con tour guidati che diventano cammini di grande spiritualità, veri e propri percorsi urbani, rurali, paesaggistici e naturalistici. Nella seconda parte della conferenza è stato presentato il programma della Visita di S. Eminenza il Cardinale Francesco Monterisi, in Missione Pontifica, inviato da papa Francesco a conclusione delle Celebrazioni del VI Centenario del ritrovamento della statua lignea, Madonna della Libera di Cercemaggiore, Patrona della valle del Tammaro. La Missione Pontificia in Molise, che coinvolgerà tutte le istituzioni laiche e religiose, avrà la durata di tre giorni dal 1 luglio a Campobasso mentre il 2 e 3 luglio 2013 al Santuario diocesano di Cercemaggiore (CB). La presenza del cardinale Monterisi, grandissimo diplomatico, è sintomo di vicinanza del Papa alla regione e alla comunità molisana come ha affermato padre Gaetano Cangiano Rettore del Santuario cercese. “Anche la ristrutturazione del complesso del santuario della Madonna della Libera e la riqualificazione della chiesa- ha soggiunto il rettore domenicano - hanno la loro ricaduta negli “Itinerari di Fede”, per sviluppare l’area del Tammaro anche a livello turistico”. Il materiale “Molise, turismo per Fede” si può richiedere presso la sede regionale dell’Assessorato al Turismo in via Colle delle Api a Campobasso; presso la sede della Curia Arcivescovile di Campobasso, in via Mazzini, 76; presso l’info point del Santuario dell’Addolorata di Castelpeteroso (IS)
Posta un commento