giovedì, febbraio 07, 2013

Il non profit all'assalto della politica


http://www.vita.it/politica/partiti/il-non-profit-all-assalto-della-politica.html


Domani il magazine in edicola con dieci pagine speciali sul voto. I volti e gli impegni dei candidati che arrivano dal non profit. Un'inchiesta si come cambia la governance delle associazioni "decapitate". La prima intervista del neo portavoce del Forum Pietro Barbieri e un commento di Lorenza Violini


cover febb
Fonte: Archivio Vita
Mai come durante questa campagna elettorale i massimi dirigenti del non profit hanno “occupato” le liste dei partiti in lizza per il voto del 24/25 febbraio.

Sono otto i presidenti o ex presidenti candidati: Paolo Beni (Arci),  Andrea Olivero (Acli), Stefano Leoni (WWF), Filippo Fossati (Uisp), Mario Sberna (Associazione famiglie numerose), Edoardo Patriarca (Istituto italiano della donazione), Ilaria Borletti (Fai)  e Bruno Molea (Aics). A cui vanno aggiunti Luigi Marino di Confcooperative e Giorgio Guerrini di Confartigiananto, e altre figure storiche del nostro Terzo settore come Flavio Lotti (Tavola della pace), Laura Boldrini (portavoce Unhcr in Italia), Mario Marazziti (portavoce della comunità di Sant’Egidio), Fabio Pipiato (Unimondo), Pasquale Pugliese (Movimento non violento), Katia Stancato (Forum Terzo settore Calabria) e Gabriella Stramaccioni (Libera). Un piccolo esercito. Tutti con ottime probabilità di conquistare uno scranno in Parlamento.
A tutti loro Vita ha sottoposto il suo Manifesto “Cambiare l’Italia”.

I loro impegni li trovare messi nero su bianco sul numero del mensile in edicola da venerdì 8 febbraio. Non solo.

Nelle dieci pagine speciali dedicate alle elezioni, Sara De Carli è andata ad indagare su come le associazioni più grandi stanno cambiando la governance in seguito al ricambio generazionale forzato,mentre Pietro Barbieri, neo portavoce del Forum del Terzo settore nella sua prima intervista nella nuova veste promette: «Non voglio neanche lontanamente sentire il retrogusto del collateralismo fra noi e i “nostri politici”, l’autonomia sarà la nostra forza».

Infine il richiamo della costituzionalista Lorenza Violini, che nel suo esordio come commentatrice su Vita ai candidati non profit dice: «Valorizzate il Parlamento, non i partiti».
Posta un commento