mercoledì, febbraio 10, 2010

Bertolaso si dimette

Guido Bertolaso

Guido Bertolaso

Il capo del Dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso è indagato nell'inchiesta svolta dalla magistratura di Firenze sugli interventi eseguiti alla Maddalena in vista del G8 dello scorso anno, poi spostato all'Aquila. Arrestato Balducci, responsabile del G8 sardo.

"Per non intralciare l'operato degli organi inquirenti, ho immediatamente messo a disposizione del presidente del Consiglio tutti i miei incarichi". Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Guido Bertolaso in una nota dopo commentando le indagini sui lavori per la realizzazione del G8 nell'isola de La Maddalena, che hanno portato nel corso della mattinata di oggi alla perquisizione nella sede della Protezione civile di via Ulpiano e alla notifica al Capo del dipartimento di un avviso di garanzia.

"Chiederò al pubblico ministero - ha dichiarato Guido Bertolaso - che si sta occupando dell'indagine di procedere al più presto al mio interrogatorio cosi' da poter fornire tutte le informazioni in mio possesso. Abbiamo assicurato al personale della Polizia Giudiziaria pieno supporto, consegnando tutti i documenti in nostro possesso e ribadisco ancora una volta la più totale fiducia nell'operato della magistratura. Per non intralciare l'operato degli organi inquirenti ho immediatamente messo a disposizione del Presidente del Consiglio tutti i miei incarichi".

"Mi sono sempre definito un servitore dello Stato - conclude Bertolaso - e, come sempre, rimango a disposizione del mio Paese".

Indagato per corruzione
Guido Bertolaso è indagato per corruzione nell'inchiesta della magistratura di Firenze. Gli è stato notificato dai carabinieri del Ros un avviso di garanzia emesso dalla magistratura fiorentina.

Inchiesta sugli appalti per il G8 alla Maddalena
Angelo Balducci, incaricato dell'attuazione delle opere per il G8 alla Maddalena, è stato arrestato dai carabinieri del Ros nell'ambito di un'inchiesta sugli appalti per i lavori in Sardegna. Balducci è presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Oltre a Balducci sarebbero state arrestate anche altre persone.

E' stata perquisita la sede della protezione civile a Roma Lo confermano dalla stessa Protezione Civile, sottolineando che Balducci non è "mai stato dipendente della Protezione Civile, nè tantomeno vicecapo".

Ad avviare l'inchiesta sugli appalti per il G8 alla Maddalena sono state alcune intercettazioni del Ros nell'ambito dell'inchiesta di Firenze sull'urbanizzazione dell'area di Castello di proprietà dell'imprenditore Salvatore Ligresti finita sotto sequestro nel novembre 2008 su richiesta della procura del capoluogo toscano.

In quell'inchiesta il costruttore di origine siciliana, presidente onorario di Fondiaria Sai, è indagato assieme al suo braccio destro Fausto Rapisarda, agli ex assessori comunali Graziano Cioni (sicurezza sociale) e Gianni Biagi (urbanistica), e a due architetti progettisti. Per tutti l'ipotesi di reato e' concorso in corruzione. Ed e' proprio uno dei due architetti indagati per la vicenda di Castello, il fiorentino Marco Casamonti, l'anello di congiunzione con Angelo Balducci, ex vice del capo della Protezione civile e attuale presidente del consiglio superiore dei lavori pubblici. Casamonti, titolare dello studio Archea, uno dei progettisti dell'hotel a cinque stelle che a La Maddalena avrebbe dovuto ospitare i capi di stato e di governo.

E' intercettando lui che spunta il nome di Balducci che viene cosi' intercettato a sua volta. Casamonti questa mattina e' stato perquisito: per lui l'accusa è di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

Posta un commento