venerdì, ottobre 02, 2009

pensionati in tilt: l'inps taglia le detrazioni senza rispettare i tempi delle scadenze.

Grave disagio per moltissimi pensionati che si sono visti decurtare sin dalla mensilità di ottobre gli importi per detrazioni non dovute incassate indebitamente.


Il messaggio precedente dell'INPS indicava nel 9 ottobre il termine ultimo per la presentazione del modello per via telematica che avrebbe consentito di effettuare i conguagli dovuti da dicembre.


"Non capiamo perchè l'INPS- dichiara Pasquale Orlando, presidente del Patronato ACLI di Napoli- ha calcolato i conguagli tenendo conto delle detrazioni presentate al 30 agosto avviando il recupero degli indebiti a far data dal primo ottobre".


Non si tratta di un fatto burocratico che comunque sarà sanato ma della realtà drammatica di pensionati e famiglie che si vedono ingiustamente, per la gran parte dei casi, ridotte anche del 50% le proprie pensioni. Questa grave irregolarità nella migliore della ipotesi sarà santaa con il mese di novembre!!!


Le ACLI di Napoli, con il Patronato ACLI e la Federazione Anziani e Pensionati sta avviando tutte le procedure per alleviare questo grave disagio che certamente non è imputabile ai Centri di Assistenza Fiscale che hanno rispettato la scadenza posta dall'INPS ma da un eccesso di fretta di un Istituto che rischia di erodere gravemente il reddito delle famiglie popolari.
Posta un commento