sabato, dicembre 06, 2008

Acli Napoli: Una nuova leva di partecipazione per riscattare napoli

Michele M. Ippolito, rieletto all’unanimità segretario provinciale dei Giovani delle Acli Napoli

“C’è una nuova generazione che comincia a ridare soddisfazione ai padri e alle madri, agli adulti che spesso avevano perso la speranza. La nostra è la generazione che sta parlando, partecipando, lottando, come si diceva un tempo.” Lo ha affermato Michele M. Ippolito in conclusione del ventitreesimo congresso dei Giovani delle Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) di Napoli, al termine del quale è stato rieletto all’unanimità alla guida dell’associazione per il prossimo triennio. Il congresso, dal titolo “Ri-partire dal dialogo – Giovani sentinelle ed artigiani per il futuro della provincia di Napoli:” si è svolto a San Giorgio a Cremano alla presenza di numerosi rappresentanti delle istituzioni, della politica, del mondo del terzo settore. Una delegazione dei Giovani delle Acli di Napoli parteciperà, la prossima settimana a Bologna, al congresso nazionale dell’associazione, che riunisce gli iscritti alle Acli con meno di 32 anni e che solo a Napoli conta oltre duemila aderenti.



Ippolito, 29 anni, laureato in scienze politiche, è un giornalista specializzato in comunicazione sociale. Si occupa, inoltre, di attività di progettazione di interventi a sostegno delle fasce deboli. “I giovani – ha proseguito Ippolito - soffrono più di tutti il disagio e la difficoltà di questo nostro periodo storico, sociale, politico ed economico, come ha già denunciato il cardinale Crescenzio Sepe. Tuttavia negli occhi dei giovani napoletani, che non vogliono sottostare al malaffare, alla cattiva politica, alla camorra, si legge ancora una speranza: non ci sono solo discoteche, fumo e violenza. C’è anche scelta, libertà, sacrificio, impegno.”



“In questi ultimi tre anni – ha detto ancora Ippolito tanto abbiamo fatto promuovendo attività educative e formative per i giovani e cercando un dialogo con altre associazioni giovanili cattoliche, dalla Fuci al Movimento Studenti Cattolici, dai Giovani del Movimento per la Vita all’Agesci. Grande è il lavoro compiuto in questi anni per la promozione delle politiche giovanili: con orgoglio rivendichiamo che il Presidente del Forum Provinciale della Gioventù è un dirigente della nostra associazione. Questo dimostra che Giovani delle Acli di Napoli hanno preso sul serio l’impegno a rappresentare uno strumento di propulsione e di unione del variegato universo giovanile.”



“Vogliamo bene ai giovani che si impegnano – dice Pasquale Orlando, presidente delle Acli di Napoli e componente della direzione nazionale delle Acli - perché capiamo che senza l’impegno di giovani protagonisti le nostre città, il Mezzogiorno, muoiono o diventano terra di conquista per gente senza valori e senza rispetto.”
Posta un commento