venerdì, ottobre 17, 2008

Bob Geldof, Rita Marley, Pelù gratis all'Arena flegrea: il «Live aid» napoletano

Venerdì 17 ottobre (dalle 19). Ingresso libero
Bob Geldof, Rita Marley, Pelù Arena flegrea: il «Live aid» napoletano
Il musicista irlandese e la moglie del re del reggae si esibiranno all'Arena flegrea. Evento per l'«Accampamento della pace»

NAPOLI - Il «live aid» napoletano è fissato per venerdì. Un manipolo di musicisti guidati da Bob Geldof , si esibirà all'Arena Flegrea dalle 19. «One love - Peace for kids» è il titolo dell'evento musicale che rientra nelle attività dell'Accampamento della pace ospitato a Napoli dal 5 al 25 ottobre come prima tappa di avvicinamento alla quarta edizione del Forum Universale delle Culture che si terrà a Napoli nel 2013. Con l'ex voce dei Boomtown Rats ci saranno Rita Marley, moglie del compianto Bob, Piero Pelù, Edoardo Bennato, Enzo Avitabile e i Bottari di Portico, Marco Zurzolo e Antonio Onorato, la Kokani Orkestra guidata da Naat Veliov. Sul gigantesco palco dell'Arena Flegrea, nella Mostra d'Oltremare ci saranno anche Dennis Bovell, la cantante Asa e altri ospiti. Lo spettacolo sarà coordinato sul palco da Giobbe Covatta da anni impegnato in iniziative a favore dei bambini africani e testimonial di Amref e l'attrice Tiziana Foschi volto storico della «Premiata ditta». Il concerto è gratuito e quindi l'Arena Flegrea sarà aperta a tutti. In un primo momento il concerto era previsto per sabato 18, ma la concomitanza con l'anticipo di campionato Napoli-Juventus in programma al San Paolo di Fuorigrotta, avrebbe creato qualche problema di traffico.
L'Accampamento della pace al quale partecipano duecento ragazzi, è organizzato in due sezioni: la prima si è svolta dal 5 al 14 ottobre e la seconda da oggi al 25 ottobre. I ragazzi, che sono di varie etnie si sposteranno poi a Sarajevo, Barcellona, Casablanca, Salvador de Bahia, Gerusalemme, Monterrey che sono alcune delle città che hanno aderito all'iniziativa. Ci saranno anche i bimbi rom di Napoli e i figli degli emigranti campani per un appuntamento multirazziale che vuole essere all'insegna della convivenza e della tolleranza. Nella zona del concerto sono stati allestiti banchetti con i simboli e i prodotti di alcuni dei paesi presenti, una sala giochi dove si svolgono le attività dell'Accampamento con il laboratorio di cinema in collaborazione con Giffoni Film Festival. I ragazzi sono stati salutati dai campioni olimpinici Diego Occhiuzzi, Sandro Cuomo, e alla campionessa di nuoto alle para olimpiadi di Atene, Imma Cerasuolo.
Biagio Coscia
Posta un commento