mercoledì, settembre 17, 2008

PROSTITUZIONE - ''Solo una ripulitura estetica delle strade'' ma queste donne non sono criminali.


A Roma protestano sotto la scalinata del Campidoglio i parlamentari radicali insieme alle associazioni prostituendosi simbolicamente. ''La campagna avviata dal governo e dalle amministrazioni locali contro le lucciole e i loro clienti per ripulire le strade del nostro Bel Paese volta a ripulire esteticamente le strade dalla prostituzione lasciando invariate le reali e serie tematiche che riguardano lo sfruttamento e la riduzione in schiavit delle persone. La prostituzione o viene regolamentata o viene lasciata nelle mani della criminalit organizzata".

- A Roma scattano le multe da 500 euro. Il sindaco Alemanno presenta l'ordinanza: in attesa dell'approvazione del ddl Carfagna, da oggi e fino al 30 gennaio multe ai clienti e a chi adesca: "Uno strumento per combattere la tratta della prostituzione che e' una vera e propria piaga sociale''. vai>>

PROSTITUZIONE - ''Queste donne non sono criminali

Suor Eugenia Bonetti, missionaria della Consolata da anni impegnata nelle questioni della prostituzione e tratta per conto dellUsmi: Avevamo delle buone leggi e ce le siamo lasciate sfuggire. Applichiamo meglio larticolo 18, non serve a niente aggiungere norme che non risolvono il problema. Se si applicasse la legge non ci sarebbe bisogno di multe e di ordinanze. Le multe e il carcere non aiutano, queste donne non sono criminali.

- Le leggi sulla prostituzione negli altri Paesi europei. In alcuni legalizzata, in altri consentita. Svezia e Irlanda i pi severi. vai>>
Posta un commento