domenica, aprile 28, 2013

1° MAGGIO LE ACLI DI PUGLIA A TARANTO


Cari amici, 
il 1°Maggio, simbolo della Festa del Lavoro, ha per noi aclisti un significato fondativo. 
Era il 1° maggio  quando le Acli milanesi donarono a Pio XII una statua di San Giuseppe Lavoratore che fu trasportata in elicottero dal sagrato del Duomo a Milano sino in Piazza San Pietro, gremita da aclisti e fedeli tutti simbolicamente nel centro della cristianità a festeggiare la sacralità del lavoro. Quello onesto, buono, pulito. 
Purtroppo i nostri tempi hanno tristemente segnato la storia della nostra terra con ferite profonde e incancellabili, segni indelebili di un lavoro usurante che si è portato dietro una scia spesso di tragiche conseguenze.
Il caso Taranto, che  non è solo il caso Ilva, è il simbolo di una nazione che ha chiuso gli occhi per decenni di fronte alla produzione che vinceva la sua battaglia lasciando sul campo  vite umane e dignità lavorativa.
Anche questo primo maggio risente dei mille rivoli di interessi inconciliabili che dividono quel fronte del lavoro martoriato che di tutto avrebbe bisogno tranne che di nuove divisioni.
Noi Aclisti di Puglia proveremo quantomeno simbolicamente ad essere presenti accanto ad un comitato di lavoratori e cittadini che liberamente hanno deciso di sensibilizzare opinione pubblica e istituzioni con un Concerto a cui hanno aderito artisti di fama nazionale, iniziativa a cui aderiamo non per segnare ulteriori divisioni ma per sperare che il cammino futuro veda tutti, lavoratori, istituzioni, sindacati, cittadini uniti per far tornare Taranto quella culla di cultura e sano lavoro che la sua storia merita.
Invitiamo pertanto i Circoli Acli e gli amici tutti che volessero partecipare a presenziare nella mattinata del 1° Maggio al Concerto numerosi e con l'entusiasmo di una presenza significativa e qualificante.
Un abbraccio. 
Antonio De Donno

Presidente Regionale Acli Puglia




L'HA ORGANIZZATA L'ATTORE DEL GIOVANE MONTALBANO ASSIEME AI COMITATI DEL TERRITORIO
Riondino e Germano, Barbarossa e Mannoia 
«Il Concertone ? Per noi è a Taranto»
Posta un commento