domenica, settembre 30, 2012

Casamarciano: Don Luigi Merola presenta il suo nuovo libro al circolo Acli

Casamarciano – Un messaggio di unità e di richiamo al senso del dovere di ciascuno. E’ stato questo il significato delle parole di Don Luigi Merola, l’ex parroco di Forcella ed oggi promotore della Fondazione ‘ A voce de creature, nel corso della presentazione del libro scritto a quattro mani dallo stesso Merola, affiancato dal maestro Marcello D’Orta. L’incontro si è svolto a Casamarciano, all’interno dell’oratorio del’asilo della suore e promosso dal circolo delle Acli di Casamarciano in collaborazione con il centro turistico delle Acli. Presenti, il sindaco di Casamarciano, Andrea Manzi, il presidente del locale circolo delle Acli, Andrea Vitale, il rappresentante delle Acli di Napoli, nonché presidente del centro turistico delle Acli, Pino Vitale, ed il parroco di Casamarciano Don Raffaele. Durante la tavola rotonda Don Luigi Merola, che continua a vivere costantemente sotto scorta, ha evidenziato come anche attraverso questo libro, il cui ricavato andrà a sostenere le molteplici iniziative della fondazione di cui è promotore, l’intento è stato quello di far emergere la difficile condizione di alcune fasce sociali di cui si caratterizza la città di Napoli. Situazioni di marginalità ed abbandono che rendono soprattutto i giovanissimi vittime delle grinfie della camorra sempre aggressiva e pronta,, in ogni momento a manifestare il proprio potere e controllo sul territorio. Contro queste forze del male, l’impegno di Don Luigi Merola, rappresenta una delle poche ancore di salvataggio per molti ragazzi. “ Per vincere questa partita – ha concluso Don Luigi Merola – non ho bisogno tanto di tifosi, bensì di giocatori. Fate una preghiera per me e per tutti i sacerdoti. La cosa importante è che tutti facciano, in primo luogo, il proprio dovere”.
Posta un commento