sabato, febbraio 06, 2010

INFLAZIONE: ACLI COLF, BENE ISTAT MA FAMIGLIE NON SONO SOSTENUTE

L’inserimento nel nuovo paniere Istat per il calcolo dell’inflazione del lavoro del collaboratore familiare con compiti di assistenza alla persona, e’ senza dubbio una “chiara presa di coscienza, del valore prezioso di migliaia di lavoratori e lavoratrici che ricoprono un ruolo di fondamentale importanza in quella che e’ la via italiana della cura alla persona”. E’ quanto afferma Raffaella Maioni, responsabile nazionale delle Acli Colf. A fronte di cio’, ribadisce, “le famiglie continuano a sostenere nuovi costi, senza pero’ essere sostenute ne’ da una rete adeguata di servizi ne’ agevolazioni economiche a favore della cura della persona presso la propria abitazione”. Le Acli Colf auspicano che via sia finalmente la volonta’ di investire sulle famiglie e su quello che “e’ un bisogno fondamentale come il settore dell’assistenza”.
Posta un commento