sabato, novembre 01, 2008

TORNA MONTALBANO CON 4 NUOVI EPISODI E CEDE AL SESSO




ROMA - Torna Montalbano con Luca Zingaretti e cede al sesso. Per la prima volta vediamo il Commissario baciare con passione una ragazza di vent'anni, stringersi al suo corpo bagnato nel mare in una calda notte estiva ne 'La Vampa d'agosto', il primo dei quattro nuovi episodi tratti dai romanzi di Andrea Camilleri, sempre con la regia di Alberto Sironi, in onda domenica 2 novembre in prima serata su Raiuno. ''Finalmente crolla - dice Sironi - era ora. Per 14 film ha detto di no alle donne, c'erano venuti anche dei dubbi''. Nell'episodio che inaugura i quattro nuovi film, il commissario indaga sulla morte, dopo essere stata violentata, della gemella monozigote di Adriana Morreale, interpretata da Serena Rossi (Un posto al sole) ed e' alle prese anche con il tema delle morti sul lavoro. Molto diversi fra loro, gli altri tre episodi della serie, realizzata da Palomar Endemol per Rai Fiction, in cui viene affrontato il tema delle corse clandestine a cavallo, del traffico di droga, sono: 'Le ali della sfinge', che verra' trasmesso lunedi' 3 novembre, 'La pista di sabbia' in onda lunedi' 10 novembre e 'La luna di carta', lunedi' 17 novembre, quest'ultimo presentato all'inizio di ottobre in anteprima assoluta a New York per la rassegna di fiction Rai negli Stati Uniti. Torna direttore della fotografia Franco Lecca che lo era stato nei primi sei episodi. Luca Zingaretti, che tre anni fa aveva detto addio al Commissario, racconta di ''aver sentito la sua mancanza come quella di un amico lontano'' ed e' tornato sui suoi passi. ''Montalbano - spiega l'attore - e' un personaggio in divenire perche' Camilleri continua a scrivere. Questa famiglia allargata di Montalbano non molla mai. Per un buon 80% il merito del successo di questa serie e' nella capacita' di Sironi di tradurre in immagini le parole di Camilleri''. I quattordici episodi della collezione, il primo e' stato Il ladro di merendine nel 1999, hanno continuato a essere mandati in onda in prima serata con un successo straordinario. ''Sono stati trasmessi - ha spiegato il produttore della Palomar, Carlo Degli Esposti - 64 volte fra prime visioni e repliche per un totale di oltre 350 milioni di spettatori. Ogni episodio e' stato visto in media da circa 32 milioni di spettatori''. I primi sei, come ha sottolineato Eleonora Andreatta di Rai Fiction, ''all'inizio sono andati in onda su Raidue con una media del 25% di share, i successivi otto su Raiuno con una media del 32,5%''. Con Montalbano nel Commissariato come sempre il fidato Fazio (Peppino Mazzotta), l'unico a riprenderlo per il suo innamoramento ne 'La vampa d'agosto' tanto da metterlo in guardia con un: ''ci pensasse buono, in tutti i sensi''. Poi il vice Mimi' Augello (Cesare Bocci) e l'infaticabile Catarella (Angelo Russo). I quattro nuovi episodi vedono invece l'ingresso di: Mandala Tayde, cavallerizza ne La pista di sabbia; Pia Lanciotti del Piccolo di Milano, figura tragica in 'La luna di carta' dove c'e' anche Antonia Liskova (Elena), uscita dall'inferno della droga, oltre alla Rossi, assente oggi all'incontro perche' impegnata sul set di Sant'Agostino della Lux Vide. ''Non la hanno lasciata venire - ha ironizzato Degli Esposti - perche' corrosi dall'invidia''. Piu' vecchio e pensoso nei libri Montalbano nei nuovi episodi e' piu' maturo ma spicca soprattutto il suo sex appeal. Dall'inizio della stagione la media della fiction Rai e' stata del 23.5% di share. ''Se andremo oltre - ha detto Zingaretti - sara' andata benissimo se no saremo nel trend. Certo un buon accoglimento del pubblico sara' un buon viatico per fare altri episodi'' ha concluso l'attore dimostrando questa volta di non chiudere le porte alla continuazione dell'avventura di Montalbano.
Posta un commento